È al confine tra Friuli e Veneto che sorge l’azienda agricola e vitivinicola Bosco del Merlo, così chiamata per ricordare le foreste di roveri che in antichità ricoprivano il territorio; una zona riconosciuta come altamente vocata per la coltura viticola dal tempo degli antichi romani e dove gli splendidi vigneti sono coltivati con estrema cura.
La produzione, votata alla ricerca della tipicità e della qualità, si dispiega in una lista selezionata di vini, premiati in tutto il mondo e destinati ai tavoli dell’alta ristorazione italiana e internazionale. Bosco del Merlo è un’azienda agricola e vitivinicola eco-compatibile che ogni giorno migliora le proprie performance nei confronti dell’ambiente.
L’amore per le cose fatte bene a Bosco del Merlo si concretizza in un’attenzione particolare per il lavoro in vigna, che, eseguito con estrema cura e perizia, consente di superare gran parte delle difficoltà e degli imprevisti che la stagione può riservare, per ottenere uve della massima qualità in ogni annata.
Ma conosciamo meglio alcuni prodotti!

PROSECCO MILLESIMATO D.O.C. BRUT

E’ accattivante già dal contenitore : con vetro trasparente e forme arrotondate. Il colore è giallo paglierino chiaro con bollicine allegre . I profumi sono leggiadri, floreali , con bella frutta bianca in sottofondo e sbuffo erbaceo. La sensazione di fiori di campo e piacevolezza olfattiva lo accompagnano anche dopo sosta prolungata nel bicchiere. L’ingresso in bocca è asciutto con qualche nota arrotondata , mai aggressivo , di beva efficace. Mai stucchevole per acidità viva, domina la scena proprio per questo incedere senza asperità, con la frizzantezza briosa che rallegra il palato.
Compagno universale per il pasto ma anche come aperitivo e nei momenti di relax .

LISON PRAMAGGIORE SAUVIGNON “TURRANIO”

Il colore è giallo paglierino abbastanza deciso nelle tonalità , quasi la maturità del frutto si rifletta nel bicchiere . La sensazione è calda e materica , premonitrice della struttura del vino.
I profumi sono varietali, decisi e di buona intensità. Si notano variazioni sul tema floreale e di erbe officinali, quindi un rimando al sambuco e pompelmo. Tipica la foglia di pomodoro . Lo spettro è comunque ampio, varia con l’ossigenazione nel bicchiere complessandosi.
La bocca mostra bella tensione e spina acida, una significativa crudità d’impatto, elegante ma di buona forza espressiva e tattile. Di lunghezza esemplare , paradigmatico (e didattico) per caratteristiche veramente rivelatrici della tipologia , con una lunghezza assolutamente rimarchevole.

Scoprite il Prosecco Millesimato D.O.C. Brut e il Sauvignon Blanc Turranio su ilikeitalianfood.com!