BRONTE, CAPITALE DEL PISTACCHIO DOP, IN FESTA


XXVI edizione della Sagra del Pistacchio 2015 a Bronte, tradizionale manifestazione dedicata all’oro verde DOP del comune etneo: il pistacchio, il suo gioiello gastronomico. Durante la manifestazione saranno organizzate visite guidate gratuite del centro storico di Bronte e mostre di arte contemporanea.

IL PISTACCHIO

La Sagra del pistacchio promuove lo squisito frutto verde che cresce alle pendici dell’Etna ed i prodotti da esso derivati. Il pistacchio di Bronte, infatti, è particolarmente pregiato e ricercato per il suo sapore aromatico e gradevole in pasticceria, in gelateria e per aromatizzare ed insaporire molte vivande. L’olio, estratto dal frutto, trova anche applicazione in dermatologia per le sue alte doti emollienti ed ammorbidenti. Ma è chiaramente in cucina e pasticceria che il pistacchio diventa un re.
Pistacchio non è solo sinonimo di dolci, ma nutriente condimento per i primi piatti. Se da una parte, infatti, la fama delle pennette al pistacchio ha fatto il giro della Sicilia per la loro bontà, non meno prelibata è la pasta fresca fatta in casa realizzata con la farina di pistacchio. I dolci naturalmente la fanno da padrone: paste, torte e gelati sono resi ancor più gustosi con il prezioso frutto dell’Etna che è servito negli anni anche ad inventare prelibatezze nuove.

LA STORIA

La Sicilia è l’unica regione italiana dove si produce il pistacchio e Bronte, con oltre tremila ettari di coltura, ne rappresenta l’area di coltivazione principale (più dell’80% della superficie regionale e l’1% di quella mondiale) con una produzione dalle caratteristiche uniche che ne fanno un prodotto di nicchia di grande valore. Il pistacchio era già conosciuto dai greci e dai romani, ma è entrato a far parte delle coltivazioni agricole in Sicilia solo grazie agli arabi che hanno scoperto che sul territorio di Bronte la pianta su cui effettuare l’innesto cresceva spontaneamente.

Per tutte le informazioni e il programma www.comune.bronte.ct.it

Previous CASCINA GARITINA: CARANTI BARBERA D'ASTI SUPERIORE
Next L'ANTIPASTO CHIC: CAPESANTE GRATINATE AL PISTACCHIO

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *