A GORGONZOLA LA XVII SAGRA NAZIONALE DEL FORMAGGIO BLU


Ristoranti, gastronomie, panifici e perfino gelaterie offriranno il formaggio Gorgonzola “in purezza” o come ingrediente di specialità salate e dolci: è questa la Sagra Nazionale del Gorgonzola che rappresenta l’apoteosi della celebrazione di questo prodotto conosciuto come uno dei formaggi italiani più noti nel mondo.

LA SAGRA

Ormai da anni questa sagra attira turisti da ogni parte d’Italia, ma anche dall’Europa e da altri continenti: è una festa di scambio culturale, di mentalità e gusti alimentari oltre che l’occasione per celebrare il rapporto stretto che lega le prealpi alla pianura .
Agli avventori verrà consegnato il “gorgopass”che consentirà di gustare due piatti a scelta nei punti di ristoro dedicati e permetterà di acquistare presso gli spazi della Pro Loco il formaggio Gorgonzola ufficiale della sagra a prezzo scontato.
A fianco delle degustazioni vi saranno laboratori didattici, rassegne artigianali, mostre e dimostrazioni sulla lavorazione di questo prodotto e, naturalmente, un goloso mercato.

IL GORGONZOLA

Il Gorgonzola è un formaggio erborinato, prodotto in Italia da latte intero . Si tratta di un formaggio DOP originario della provincia di Milano e le sue zone di produzione sono le province di Milano, Como, Pavia e Novara.
Prende il nome dall’omonima cittadina lombarda che gli ha dato i natali ma non si conosce con certezza il periodo della sua nascita: si hanno tracce storiche già a partire dal 1400 ma è solo dal 1800 che la produzione crebbe sensibilmente e il prodotto venne esportato oltre il territorio italiano.

IN CUCINA

Oltre che essere mangiato “liscio” o spalmato su una fetta di pane, il gorgonzola è ingrediente di molti piatti della cucina lombarda, dal risotto alla pasta alle scaloppine, spesso abbinato con altri formaggi meno piccanti ma più consistenti. Altri due classici abbinamenti del gorgonzola crudo, spesso combinati, sono con il mascarpone e le noci.
Il gorgonzola richiede un vino rosso robusto e corposo, ma è stato abbinato anche con morbidi vini bianchi o rosati e, per il tipo piccante, anche con vini da dessert o liquorosi tipo Marsala vergine o Porto. Una classica associazione culinaria, soprattutto in uso nella provincia di Bergamo e nella Provincia di Brescia, è rappresentata da polenta e gorgonzola, da abbinarsi al Moscato di Scanzo (vino rosso moscato prodotto nell’omonimo comune di Scanzorosciate nella provincia di Bergamo).

Previous GNOCCHI DI ZUCCA E PATATE CON SALSA DI GORGONZOLA E NOCI
Next RICCIOLA AL FORNO CON POMODORINI, CAPPERI E OLIVE

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *