BIRRAIO DELL’ANNO, A FIRENZE LE MIGLIORI BIRRE ARTIGIANALI D’ITALIA


Torna a Firenze, al Teatro Obihall, l’evento durante il quale verrà premiato il miglior artigiano della birra made in Italy. I migliori 20 birrifici artigianali italiani e i 5 migliori birrifici emergenti serviranno 100 birre alla spina .

Da venerdì 20 a domenica 22 gennaio 2017 andrà in scena uno degli eventi più attesi dell’effervescente panorama brassicolo italiano: Birraio dell’Anno. Il premio ideato e organizzato da Fermento Birra, che ogni anno riconosce il miglior artigiano della birra italiana, darà vita, replicando il successo dello scorso anno, ad un appuntamento imperdibile per ogni appassionato, ricco di emozioni birrarie garantite da un’offerta ultra-selezionata composta da 100 birre artigianali alla spina, prodotte dai migliori 20 birrifici artigianali e dai 5 migliori birrifici emergenti (tutti i produttori sono individuati dalla classifica ottenuta dalle preferenze di oltre 100 esperti del settore).
Al noto degustatore Lorenzo “Kuaska” Dabove il compito di pronunciare domenica 22 l’atteso nome del vincitore dell’ambito premio Birraio dell’Anno, oltre a quello del miglior Birraio Emergente, riconosciuto al produttore con meno di due anni di esperienza. L’evento sarà impreziosito da degustazioni e incontri gratuiti realizzati sul palco del teatro, e da momenti di approfondimento nell’area Beer Match.

IL PREMIO

Il premio, giunto alla sua ottava edizione e unico nel suo genere, vuole riconoscere un birraio in carne ed ossa e premiare il lavoro svolto nel corso di un intero anno.
Non si intende infatti valutare la bontà di una birra in un preciso momento, ma piuttosto la bravura tecnica del birraio, la sua filosofia, la costanza qualitativa dei prodotti in un intero anno. Un approccio questo che ha permesso di evitare la premiazione di quelle che possono essere definite “birre da concorso”, ovvero birre difficilmente reperibili dal consumatore e altrettanto ripetibili dal birraio.
Tra i candidati al premio anche Alessio Gatti del birrificio alessandrino Canediguerra.

NON SOLO BIRRA

Protagonista anche lo street food di qualità grazie alla collaborazione con Cucine di Strada che porterà una selezione di truck e banchi ricchi di sfiziosità e gustosi street food come gli hamburger di chianina, gli arancini e la cucina siciliana, la porchetta artigianale umbra selezionata dal festival Porchettiamo, il lampredotto e il quinto quarto fiorentino, i Trapizzini, tringoli di focaccia ripieni di sughi della tradizione romana e altre bontà, e ancora altre specialità come arrosticini e olive all’ascolana direttamente dalle Marche.

Per informazioni sulle degustazioni e sui biglietti di ingresso visitate il sito dedicato birraiodellanno.it .

Previous BOHEMIAN PILSNER DEL BIRRIFICIO CANEDIGUERRA
Next FORLI’ WINE FESTIVAL: PER GLI APPASSIONATI, GLI ESPERTI E PER TUTTI COLORO CHE AMANO IL BUON VINO