DISTILLERIE APERTE: LA 19^ EDIZIONE IN PROVINCIA DI VICENZA


Per una giornata quattro tra le più antiche e prestigiose distillerie vicentine apriranno le porte a curiosi e appassionati del gusto per visite guidate e altre gustose sorprese: domenica 4 ottobre ritorna infatti l’appuntamento con “Distillerie Aperte”, la manifestazione – giunta quest’anno alla 19ª edizione – organizzata da Made in Vicenza, azienda speciale della Camera di Commercio di Vicenza, per promuovere non solo i distillati della provincia vicentina in maniera responsabile e consapevole, ma anche la storia e la cultura collegate a questo affascinante mondo.

IL PROGRAMMA

Dalle 10 alle 18, infatti, il pubblico avrà la possibilità di effettuare visite guidate, scoprendo come nascono la grappa e gli altri prodotti della distillazione e immergendosi in realtà produttive nelle quali la più moderna cura di ogni dettaglio si fonde con una tradizione secolare. Non mancherà, inoltre, l’opportunità di assaggiare il prodotto, da solo o con originali abbinamenti proposti nel corso di degustazioni che andranno avanti per tutta la giornata.
Quattro le distillerie vicentine che apriranno le porte al pubblico per l’occasione: F.lli Brunello di Montegalda, Li.di.a di Villaga, Poli di Schiavon e Schiavo di Costabissara.

VIAGGIO NELLA TRADIZIONE VENETA

La giornata offrirà dunque la possibilità unica di percorrere un viaggio nella tradizione di uno dei prodotti più antichi e rinomati dell’enogastronomia veneta, capace di attraversare le epoche e le mode mantenendo inalterato il proprio fascino, anzi conquistando nuove categorie di consumatori come le donne e i giovani, che nelle precedenti edizioni di “Distillerie Aperte” sono stati una presenza crescente anno dopo anno.
Un tempo bevanda tipica dei contadini e dei militari che la utilizzavano per riscaldarsi, senza per questo tradire le proprie origini “umili” la grappa è diventa un prodotto di grande raffinatezza, proposto in mille varianti eppure sempre fedele a se stessa. Ideale conclusione di un pasto importante o elegante bevanda da “meditazione”, la grappa negli ultimi anni ha saputo ricavarsi uno spazio sempre più importante anche in cucina, come ingrediente capace di impreziosire con il suo sapore e aroma inconfondibili gelati e altri dessert.
Il tutto senza dimenticare naturalmente la possibilità di suggestivi e originali abbinamenti. E proprio questi ultimi saranno uno dei principali motivi di attrazione anche di questa nuova edizione di “Distillerie Aperte”, dopo il grande successo riscosso dagli “Aggrappamenti” nella precedente edizione.

Per informazione e approfondimenti www.distillerieaperte.it

Previous RISOTTO CON LA GRAPPA: LA VARIANTE AL RISOTTO CON LO CHAMPAGNE
Next BLANC DE BLANCS, IL VINO SPUMANTE ABITUATO A VINCERE

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *