LA NIVARATA: IL FESTIVAL ARRIVA ALLA SUA IV EDIZIONE


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

 

LA STORIA

Il rito della granita è, tutt’oggi, vissuto dai siciliani come un momento di comunione e di relazioni sociali, una tradizione del gusto che affonda le sue radici nella dominazione araba, poi evolutasi, soprattutto nel versante orientale dell’Isola, in un raffinato e inimitabile prodotto dolciario che acquista, via via che si percorre la costa e nelle diverse province, determinate variazioni aromatiche. Fin dal Medioevo, in Sicilia esisteva la professione dei “nivaroli”, cioè quegli uomini che d’inverno si occupavano di raccogliere la neve sull’Etna, sui monti Peloritani, Iblei o Nebrodi, e tutto l’anno, si occupavano di conservare la neve nelle “neviere”, preservandola dal calore estivo, per poi, come nel caso dei “nivaroli dell’Etna”, trasportarla sino in riva al mare nei mesi di maggiore arsura. La granita veniva preparata in diversi gusti, con il caffè e con i limoni, gelsi e mandorle della zona.

LA GRANITA SICILIANA OGGI

La granita artigianale, particolarmente dissetante ed utile a rinfrescarsi nella calda stagione estiva siciliana, non solo è un’arte per chi la prepara, ma è soprattutto un immancabile rito per chi la assapora e suggerisce al consumatore di gustarla in assoluto relax. Il rituale della granita siciliana con i suoi tempi lenti, la qualità e la varietà dei gusti, riflette la cultura e la storia stratificata della Sicilia, e tutt’oggi è vissuto dai siciliani come un momento di comunione e di relazioni sociali, una tradizione del gusto che affonda le sue radici nella dominazione araba, poi evolutasi, soprattutto nel versante orientale dell’Isola, in un raffinato e inimitabile prodotto dolciario che acquista, via via che si percorre la costa e nelle diverse province, determinate variazioni aromatiche.

LA NIVARATA

Nell’immaginario comune Sicilia sta per sole, mare e… granita! Ed è proprio per promuovere questo famosissimo prodotto tipico insieme alle meraviglie, naturali e non, di questa meravigliosa isola che nasce il festival “Nivarata – Acireale e il rito della granita siciliana“, giunto alla sua quarta edizione. Nei giorni 29, 30 e 31 maggio 2015 la manifestazione, affermatasi come l’evento ufficiale dedicato alla Granita Siciliana, richiamerà turisti, professionisti ed esperti del settore gastronomico e offrirà un innovativo percorso di gusto alla scoperta anche dell’architettura, della storia e della cultura dell’Isola. I turisti saranno coinvolti nella preparazione e assaggeranno la tipica granita siciliana grazie a contest, degustazioni, conferenze e mostre, ma non mancheranno attività collaterali volte alla promozione del territorio: dai tour guidati sull’Etna con partenza da Acireale agli eventi artistici e culturali e del settore agroalimentare. Per i professionisti del settore, il festival diventa un luogo informale di scambio di nozioni  e tecniche antiche e moderne, sempre all’insegna dell’utilizzo di materie prime provenienti dal territorio circostante. Grazie alle oltre 110.000 presenze dello scorso anno e alle 40.000 granite distribuite negli stand presenti per il festival, “Nivarata” crea, inoltre, un rafforzamento del tessuto economico, lo sviluppo di nuova imprenditorialità e la diffusione di nuove competenze e professionalità.

Per saperne di più:

info@anivarata.it

www.anivarata.it

 

Previous L'ITALIA DA MANGIARE: I PRODOTTI TOP DELL' e-COMMERCE 2015
Next TENUTA SCARPA COLOMBI: BLANC DE BLANCS TRIONFO ITALIANO

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *