LA NOTTE DELLE BOTTI: LE BIRRE AFFINATE IN LEGNO


Terza edizione della rassegna dedicata alle birre passate in legno organizzata da Black Barrels Beer in collaborazione con due locali punto di riferimento per gli amanti del genere: Arrogant Pub (Reggio Emi-lia) e Lambiczoon (Milano).

 

Martedì 5 gennaio a partire dalle ore 18 Black Barrels Beer (via Principessa Clotilde, 98/E, Torino) apre le porte a tutti gli appassionati delle birre maturate in botte e delle sperimentazioni con le fermentazioni spontanee e miste. Quest’anno le etichette in mescita saranno una ventina, sia italiane che straniere e molte di queste verranno spillate direttamente dalle botticelle. Padrone di casa è naturalmente Renzo Losi, affinatore, assemblatore e pioniere italiano delle fermentazioni spontanee in legno fin dai tempi del birrificio Torrechiara e della ormai leggendaria Panil Barriquée, una tra le prime birre italiane maturate in botte, nonché fondatore nel 2013 del progetto Black Barrels. Al momento sono cinque le creature che Renzo Losi ha inserito nella lista del festival:
Yellow Doctor – Black Barrels
Nut the Irish Jinn – Black Barrels
Vedova Nera – Black Barrels
Tantaroba II – Black Barrels
Blanche – Black Barrels
Quest’ultima verrà presentata in anteprima proprio in occasione della Notte delle botti, insieme a un’altra sorpresa.

 

Oltre alle birre di Black Barrels, la cui peculiarità è proprio la maturazione cui vengono sottoposte per mesi nella piccola bottaia sottostante al beershop/laboratorio torinese, si potranno assaggiare:
La Mummia – Birrificio Montegioco
Xyauyu – Le Baladin
Etrusca – Birrificio del Borgo
BIQQ – Birrificio Italiano
Ribetta Rossa – Stradaregina
Beersel Morning 2014 – Birrificio del Ducato
Threesome – Birrificio Argo
Oud Bruin – Il Chiostro
Birrozzo – Paino
Imperial stout barricata – Birra Galassia
Wabi – Orso Verde
Cuvée des Jacobins – Brouwerij Omer Vander Ghinste (Belgio)
Embrasse – De Dochter van de Korenaar (Belgio)
Abbaye De Saint Bon-Chien – BFM (Svizzera)
Bulles de Vigne 2013 – Brasserie des Vignes (Francia)

 

 
Pur rimanendo all’interno del mondo sour/wild e wood aged, la varietà non manca di certo. Stili tradizionali belgi e grandi classici, birre acide con frutta e uva, birre affinate in botti che precedentemente hanno contenuto vino, distillati e whisky e altre sperimentazioni. Una carta che farà venire l’acquolina agli abitué del genere e ai palati allenati a certe sensazioni, che non deve però spaventare chiunque voglia avvicinarsi a questo affascinante mondo che in Italia sta sempre più incontrando il favore di numerosi birrai e di una folta schiera di appassionati.
Tra gli ospiti annunciati ci saranno Lorenzo “Kuaska” Dabove, il massimo esperto italiano di birre, un drappello di homebrewers nostrani specializzati nelle fermentazioni spontanee e nelle maturazioni in legno guidati da Paolo Erne e le loro creature, alcuni birrai e (solo per i più affamati) le famose tagliatelle.
Informazioni aggiornate: https://www.facebook.com/events/427035594158027/
Foto: http://www.blackbarrelsbeer.com/

Previous FUSILLI AL TONNO FRESCO, POMODORINI E CAPPERI
Next BIRRAIO DELL’ANNO: A FIRENZE DAL 15 AL 17 GENNAIO LA 7^ EDIZIONE

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *