OLIO OFFICINA FESTIVAL: TUTTO PRONTO PER LA QUINTA EDIZIONE


“Condimenti per il palato e per la mente” questo lo slogan della manifestazione Olio Officina Festival la rassegna dedicata all’olio e ai condimenti ideata dall’oleologo e giornalista Luigi Caricato.
Non si tratta di un laboratorio di idee incentrato sull’olio di oliva, ma di un evento incentrato sul rapporto tra sostanze grasse e altri alimenti che verrà riformulato e riproposto ai partecipanti attraverso nuovi linguaggi e percorsi inediti.

L’EVENTO, LA SUA STORIA E IL PROGRAMMA

Olio Officina Festival nasce a gennaio 2013 da un’idea di Luigi Caricato, oleologo e giornalista , autore del primo Atlante degli oli italiani e direttore di alcune importanti riviste on line del settore quali Olio Officina Magazine, Olio Officina Globe e Olivo Matto. Sono molti i partner e i sostenitori della manifestazione che ha come main sponsor Pantaleo, Esselunga, Monini, Bertolli, Consorzio Extravergine di Qualità, Regione Puglia Assessorato alle Risorse Agroalimentari.
L’evento gastronomico si terrà al Palazzo delle Stelline di Milano dal 21 al 23 gennaio rivolgendosi a due tipologie distinte di utenti, i professionisti del settore (chef e produttori) da una parte e, dall’altra, i cittadini e i consumatori interessati ad approfondire il tema all’interno di un contesto decisamente vivace.
Il programma dell’evento è infatti ricco di numerose iniziative: da un’area shop, in cui è prevista la vendita di oli, prodotti a base di olio e olive, creme a base di olio d’oliva, a un’area assaggi e show cooking con degustazioni guidate di oli e dimostrazioni di cucina, a tavole rotonde sull’olio d’oliva, presentazione di libri con la partecipazione di nutrizionisti, chef e medici, per finire con un’area dedicata agli spettacoli con musica e performance teatrali e laboratori per bambini.

LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE 2016

Diverse le novità per questa edizione 2016, a partire dal nome Olio Officine Festival, che tralascia, per quest’anno la parola “food” dedicando maggiore attenzione all’olio, prodotto decisamente antico ma per il quale ci sono ancora ampi spazi di innovazione, accettando nuove sfide e dimostrandosi capace di evolvere superando luoghi comuni e modelli ormai superati.
Sarà dato spazio anche al blending, ovvero alla sapiente arte di mescolare le diverse qualità degli oli, con tutte le peculiarità con cui questi si contraddistinguono. Una professionalità, peraltro tutta italiana, dove dimostriamo di essere maestri ampiamente riconosciuti nel mondo. Il blend, oltretutto, è un’operazione che viene effettuata anche con diversi altri prodotti, dal caffè al whisky, ed è da tempo considerato un intervento decisivo per personalizzare la qualità e renderla fruibile al consumatore.
Nel laboratorio dedicato al blending, il pubblico potrà realizzare un proprio personale blend, scegliendo trai diversi campioni di olio di cui dispone e portando a casa il proprio olio, quello creato sulla base delle proprie preferenze di gusto e profumi.

I SAGGI ASSAGGI

Infine un gradito ritorno , alla scuola di assaggio si riconfermano i Saggi Assaggi, masterclass di degustazioni guidate di oli in purezza – dagli extra vergini agli oli da seme nobili o di oli abbinati a ricette finger oliocentriche, affiancate da novità come le degustazioni fuori dal bicchiere del Consorzio dell’olio Dop Umbria, con l’olio umbro assaggiato su diversi pani, anch’essi umbri, e show cooking funzionali, utili per capire i più diversi e variegati utilizzi degli oli e degli aceti balsamici in cucina. Specifiche sedute di degustazione sono dedicate ai bambini, nasi sopraffini non ancora inquinati da preconcetti, con una proiezione video su come nasce l’olio.

Per tutte le altre informazioni e per maggiori dettagli sull’evento vi invitiamo a visitare il sito www.olioofficina.com

Previous UNA RICETTA PER QUALSIASI STAGIONE:LA CAPRESE DI BUFALA
Next SEMPLICE E VELOCE DA PREPARARE: PROVOLA AFFUMICATA FRITTA