LA CITTA’ ITALIANA DOVE SI VIVE MEGLIO?BOLZANO!


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Elegante, ordinata e ospitale è la prima città nella classifica dei capoluoghi che offrono una qualità della vita elevata. Un sondaggio del Sole 24 Ore l’ha recentemente eletta come la città italiana in cui si vive meglio.
Vale quindi la pena conoscere più da vicino Bolzano, capoluogo dell’Alto Adige.
Piccola, elegante ma vivace, nella sua architettura, nei suoi sapori e nell’atmosfera che qui si respira facilmente trovano accordo la cultura mitteleuropea e quella mediterranea.

I MONUMENTI, L’ARTE E LO SHOPPING

Tra i suoi monumenti tra tutti, in Piazza Walther, spicca il Duomo tardo gotico di Santa Maria Assunta, sia per l’esterno ricoperto di marmo rosso e giallo sia per il suo ricco interno. Da ammirare qui infatti alcuni affreschi della Scuola e della Bottega di Giotto e il Portale del Vino, dove un tempo si vendeva il nettare degli dei.
Visitando Bolzano è d’obbligo una visita al Museo Archeologico, almeno per vedere Ötzi, la famosa mummia ritrovata tra i ghiacciai nel 1991 con tanto di utensili e oggetti personali risalenti a più di 5000 anni fa.
Per tutto quanto riguarda invece lo shopping l’altra piazza importante a cui fare riferimento è quella delle Erbe con il vecchio mercato della frutta e della verdura. Da qui potrete percorrere le vie con i migliori negozi della città!
Da Piazza delle Erbe partono i famosi Portici ovvero una strada pedonale antichissima che rappresenta il centro commerciale naturale della città. A parte boutique, bar e ristoranti, colpisce per gli stucchi, i colori e gli affreschi dei palazzi che delimitano creando bellissimi giochi di luce.

QUANTE DELIZIE SULLA TAVOLA

Speck, mele, strudel sono alcune delle specialità dell’Alto Adige, che a tavola offre un felice mix di ricette e culture. Siamo infatti a metà strada tra Austria e Italia, e qui è forte l’influenza culinaria tedesca.
Nati con lo scopo di riciclare il pane secco, i canederli sono il primo piatto tipico della zona.
A Vipiteno (sempre in provincia di Bolzano) ogni anno una Sagra è dedicata proprio a questo piatto, non così famoso come lo strudel, ma che sicuramente nel tempo ha conquistato tanti palati! Non perdetevi quindi la festa dedicata agli Knodel altoatesini e segnate l’appuntamento nella vostra agenda (www.sagradeicanederli-vipiteno.com)!
Tra i secondi da annoverare sicuramente il saporito goulasch di cervo o le tante ricette a base di pesce di acqua dolce. Il più classico dei dessert è appunto lo strudel, mentre meritano un capitolo a parte i vini che vantano oltre il 90% di etichette DOC su tutto il territorio!

Previous GRISSINI SEMINTEGRALI
Next MONTESTELLA: PILSNER DEL BIRRIFICIO LAMBRATE