CALAMARATA RIPIENA, LA PASTA TIPICA PARTENOPEA


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

INGREDIENTI PER N. 4 PERSONE

LIVELLO DI DIFFICOLTA’ medio

TEMPO DI PREPARAZIONE 20 minuti circa

TEMPO DI COTTURA 20 minuti

INGREDIENTI

• 200 gr pasta tipo Calamarata 
• 2 zucchine
• 150 gr gamberi sgusciati
• 1 mozzarella di bufala campana
• 150 gr fagioli cannellini
• 1 cipollotto fresco
• olio extra vergine d’oliva
• sale e pepe
• 1/2 bicchiere di brandy

PROCEDIMENTO

Cuocete i fagioli: scaldate 2 cucchiai di olio extra vergine in un tegame, aggiungete il cipollotto tagliato a julienne e lasciatelo soffriggere qualche minuto quindi aggiungete i fagioli facendoli insaporire per un paio di minuti.
Versate dell’acqua bollente sino a coprirli e lasciateli cuocere a fuoco lento , aggiungendo altra acqua, sempre bollente, al bisogno.
Salate i fagioli solo a fine cottura.
Lavate e pulite le zucchine, sbollentatele in acqua bollente per 5 minuti e lasciarle raffreddare. Tagliatele a dadini molto piccoli.
Scaldate un cucchiaio di olio in una padella e fate saltare i gamberi per 3 minuti, poi sfumateli con il brandy e sistemate di sapore con sale e pepe.
Tenetene da parte alcuni interi per la guarnizione del piatto, il restante tagliateli a piccoli dadini, come le zucchine perché serviranno per la farcire la calamarata.
Tagliate anche la mozzarella di bufala  a piccoli dadini.
Versare le zucchine, i gamberi e la mozzarella in una boulle e mescolateli con due cucchiai d’olio e aggiustate di sapore.
Cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolandola due minuti prima del tempo di cottura indicato.
Foderare una placca con carta da forno, appoggiate la pasta e farcitela con il ripieno di zucchine, gamberi e mozzarella di bufala.
Mettete in forno a 170° per 5 minuti per fare ammorbidire la mozzarella.
Nel frattempo con l’aiuto di un minipimer frullate i fagioli sino a farli diventare una crema aggiungendo dell’olio d’oliva.
Stendete la crema sul piatto da portata, posarvi la calamarata farcita e guarnire con i gamberi interi tenuti da parte e dell’olio extra vergine d’oliva.

Previous IL CAFFE'. L'ORIGINE, LE VARIETA' E LE CARATTERISTICHE
Next MOUSSE DI CIOCCOLATO BIANCO E ZENZERO CON GELATINA DI MELAGRANA

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *