IL PANFORTE, DOLCE TIPICO DELLA GASTRONOMIA SENESE


Il panforte è un pane speciale di origine medioevale, preparato prima nei monasteri e donato nelle occasioni speciali, poi passato nelle mani degli speziali: zucchero, mandorle, frutta candita e spezie erano ingredienti preziosi come l’oro, e come l’oro erano custoditi da queste figure che erano un incrocio tra un alchimista e un farmacista, in enormi vasi di vetro su scaffali di legno scuro.
Sono proprio le spezie che rendono unico il panforte. Il suo odore pungente e mielato rappresenta il vero profumo del Natale, insieme a quello delle mandorle e della buccia di arancio .

INGREDIENTI PER 10 PERSONE

LIVELLO DI DIFFICOLTA’ medio

TEMPO DI PREPARAZIONE 40 minuti

TEMPO DI COTTURA 25-30 minuti

INGREDIENTI

• 350 g di mandorle con la pelle
• 150 g di scorza candita di arancia
• 150 g di scorza candita di cedro
• 150 g di farina forte
• 10 g di spezie per panforte (5 g di coriandolo in polvere, 3 g di macis macinato, 1 g di chiodi di garofano macinati, 1 g di noce moscata macinata)
• 150 g di miele millefiori
• 150 g di zucchero a velo
• un foglio di ostia

PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 180°C e nel contempo tostate le mandorle in forno.
In una ciotola ampia aggiungete le mandorle tostate, la farina forte, la scorza di arancia e di cedro candita tagliata a cubetti piccolini e le spezie per panforte.
Rivestite di ostia uno stampo rotondo di circa 18 cm di diametro (meglio se a cerniera, sarà molto più semplice togliere il panforte una volta cotto).
Sciogliete in un pentolino a fuoco dolce il miele con lo zucchero a velo e 3 cucchiai di acqua. Quando miele e zucchero saranno completamente sciolti e si saranno trasformati in uno sciroppo ambrato, togliete il pentolino dal fuoco.
Versate lo sciroppo di miele e zucchero nella ciotola con tutti gli altri ingredienti e mescolate con un cucchiaio per amalgamare il tutto: sarà un impasto molto sodo.
Versate quindi l’impasto nello stampo foderato di ostia e livellate la superficie con un cucchiaio.
Spolvera la superficie di zucchero a velo e mettete in forno caldo per circa 25 – 30 minuti, poi togliete il panforte dal forno, fatelo raffreddare leggermente e sfilatelo dallo stampo.
Se aspettate che sia completamente freddo lo zucchero caramellato renderà quest’operazione molto complessa! Nel caso succeda,scaldate leggermente lo stampo e il panforte si sfilerà senza problemi.
Una volta che il panforte sarà freddo, spolveratelo abbondantemente di zucchero a velo.

Previous TOSCANA IN TAVOLA: PICI CON LE BRICIOLE
Next TORTA DI CAROTE, UN’IDEA SOFFICE E PROFUMATA

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *