LA SPONGATA, LA RICETTA DELLA TRADIZIONE EMILIANA


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

La spongata, o spungata, è un dolce tipico natalizio diffuso in alcune zone delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia,Modena
Il nome deriva probabilmente da spongia, spugna, per l’aspetto spugnoso e irregolare della sua superficie
È una torta con una base di pasta simile alla pasta brisée riempita con marmellata di mele e pere, frutta candita, pinoli e mandorle, e ricoperta da un secondo strato di sfoglia. Questo viene bucherellato fittamente per facilitare la cottura, in forno, ed infine modellato con uno stampo di legno.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE
LIVELLO DI DIFFICOLTA’ medio
TEMPO DI PREPARAZIONE 45 minuti + 30 minuti circa di riposo per la pasta
TEMPO DI COTTURA 30 minuti circa

INGREDIENTI

• 250 g di miele fluido
• 150 g di biscotti secchi grattugiati
• 400 g di farina
• 150 g di zucchero
• 150 g di frutta candita a dadini
• 100 g di mandorle tostate
• 120 g di burro
• 100 g di gherigli di noci spezzettati
• 100 g di nocciole
• 50 g di pinoli
• 100 g di uvetta passa
• 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
• 1/2 cucchiaino di pepe
• 1/2 cucchiaino di noce moscata
• 2 cucchiai di zucchero a velo
• vino bianco secco q. b.
• sale q. b.

PROCEDIMENTO

Per preparare il dolce spongata per prima cosa tritate le mandorle con 50 g di zucchero.
Sciogliete il miele in un pentolino, unitevi le nocciole, le noci, il composto di mandorle, i biscotti secchi, la noce moscata, la cannella e il pepe. Mescolate, togliete dal fuoco, lasciate raffreddare e aggiungetevi la frutta candita, i pinoli, l’uvetta precedentemente lasciata in ammollo .
Lasciate riposare per un giorno.
Preparate la pasta: amalgamate lo zucchero rimanente alla farina, unitevi il burro ammorbidito, un pizzico di sale e tanto vino bianco quanto basta per ottenere un impasto piuttosto sodo.
Date all’impasto la forma di una palla e lasciatelo riposare al fresco per mezz’ora.
Dividete la pasta in due parti disuguali e tirate la più grande in una sfoglia alta 3-4 mm; trasferitela in una teglia imburrata, ricoprendone anche i bordi. Versatevi l’impasto, stendetevi sopra l’altra metà della pasta e coprite il ripieno, saldando anche i bordi.
Punzecchiate la superficie con una forchetta e cuocete in forno a 180 °C, per circa mezz’ora.
Ricoprite il dolce spongata con zucchero a velo e servite.

Previous ENOLOGICA 2015: A BOLOGNA IL SALONE DEL VINO E NON SOLO
Next LA TRADIZIONE ROMAGNOLA E IL PANPEPATO

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *