PACCHERI AL FORNO CON ZUCCA, SALSICCIA E FUNGHI


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

I paccheri sono un tipo di pasta molto semplice, fatta con semola di grano duro e acqua così come vuole la tradizione di Gragnano. Acquistano sapore con l’aggiunta della salsiccia di razza piemontese e della zucca. Provate questa ricetta e se sarete soddisfatti potrete riproporla anche nei prossimi mesi autunnali in un pranzo in famiglia !

LIVELLO DI DIFFICOLTA’: medio
TEMPO DI PREPARAZIONE: 40 minuti
TEMPO DI COTTURA: 18 minuti circa per la pasta + 10 minuti in forno
INGREDIENTI PER N. 4 PERSONE

INGREDIENTI

400 gr di paccheri lisci Pastificio Antiche Tradizioni di Gragnano
500 gr di zucca
200 gr di salsiccia mista di razza piemontese Cascine di Granda
200 gr di funghi champignon
150 gr di emmental
Olio extra vergine di oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Cuocete i paccheri in acqua bollente salata per poi scolarli un paio di minuti prima della fine della loro cottura (circa 18 minuti).
Nel frattempo, tagliate la zucca a pezzetti e cuocetela in padella coperta a fuoco medio con un filo d’olio finché si sarà ammorbidita, schiacciatela con una forchetta grossolanamente ed aggiungete i funghi champignon puliti e affettati per la lunghezza.
In un’ altra padella capiente, mettete la salsiccia a pezzetti a sfrigolate a fuoco medio-alto.
Concludete la cottura di zucca e funghi unendoli alla salsiccia, mescolando bene ed aggiustando eventualmente di sale e di pepe.
A questo punto i paccheri dovrebbero essere al dente e pronti per essere scolati: finiranno la cottura in forno. Riempiteli, aiutandovi con un cucchiaino, con il misto di zucca, salsiccia e funghi e disponeteli in verticale in una pirofila, uno accanto all’altro.
Prima di infornarli, spolverateli con l’emmental grattugiato: formerà una sottile e deliziosa crosticina in superficie.
Lasciateli in forno a 180°C per 10 minuti, accendendo il grill per gli ultimi due minuti di cottura.

Se vi è piaciuta la ricetta seguite Federica sulla sua pagina facebook #iosforno.

Previous CESTINI DI PASTA SFOGLIA CON PROSCIUTTO CRUDO E FICHI
Next FLAN DI SPINACI CON FONDUTA DI TALEGGIO