PASTA ALLA NORMA: LA RICETTA LEGGENDARIA


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

INGREDIENTI PER 4 persone
LIVELLO DI DIFFICOLTA’ medio

INGREDIENTI

• 400 g di spaghetti o di maccheroni
• 2 grosse melanzane viola chiaro (varietà seta)
• 1 kg di pomodori maturi (o, fuori stagione, 500 g di conserva di pomodoro meglio se casalinga)
• 1 spicchio di aglio
• qualche foglia di basilico (o, meglio ancora, due rametti di basilico riccio)
• 200 g di ricotta salata (o se vi piace un gusto dolce di ricotta infornata)
• 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
• 1 cucchiaino di zucchero
• sale q.b.
• olio di semi di arachidi per friggere
• sale grosso

PROCEDIMENTO

Man mano che procedere con il taglio raccogliete le melanzane in uno scolapasta e cospargete con sale grosso, quindi appoggiate in cima un piatto rovesciato e sopra di questo un peso (ad esempio la pentola piena di acqua in cui cuocerete la pasta), lasciatele spurgare per un’oretta. Trascorso questo tempo dovrete ancora sciacquare le melanzane con cura e disporle ad asciugare su canovacci puliti. È una procedura un po’ noiosa, ma garantisce un sapore dolce e una frittura asciutta.
Preparate le melanzane come descritto sopra quindi, una volta ben asciutte, friggetele in olio ben caldo finché non saranno dorate. Tenete da parte. Sbollentate i pomodori per un paio di minuti al massimo, quindi spellateli, privateli dei semi e rosolateli in una pentola con 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva e uno spicchio di aglio, cuocete a fuoco dolce finché non saranno morbidi quindi passateli al setaccio. Rimettete la salsa sul fuoco e fate addensare, unite il basilico, lo zucchero e aggiustate di sale. Cuocete gli spaghetti al dente, scolate e condite con la salsa di pomodoro e le melanzane fritte, cospargete il tutto di ricotta grattugiata in scaglie grandi e, se piace, di qualche foglia di basilico.

IL CONSIGLIO DELLO CHEF

Se potete procuratevi panciute melanzane viola chiaro, scartando quelle allungate e quelle viola intenso di forma ovoidale: sono infatti loro, la varietà seta, le più adatte a diventare Norma !

Previous MARSALA. VINO E CULTURA DEL PICCOLO GIOIELLO SICILIANO
Next PEPE DI TUTTI I COLORI: IL RE DELLE SPEZIE

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *