PIZZA MARGHERITA


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

La pizza è un prodotto gastronomico salato tipico della cucina napoletana, oggi, con le paste alimentari, il più conosciuto della gastronomia italiana, sia in Italia che all’estero. Con questo nome, praticamente ignoto al di là della cinta urbana napoletana, ancora nel XIX secolo, si indicavano le torte, quasi sempre dolci. Fu solo a partire dagli inizi del XIX secolo che la pizza assunse, sempre a Napoli, la sua attuale connotazione, il successivo successo planetario della pietanza, ha portato per estensione, a definire nello stesso modo qualsiasi preparazione analoga

INGREDIENTI PER N. 3 PERSONE

LIVELLO DI DIFFICOLTA’ bassa

 

ABBINAMENTO A (vino / birra)

INGREDIENTI

Per 3 pizze da circa 30 cm

  • 450-480 g Farina 00 di media forza (W230-260)
    250 g di Acqua a temperatura ambiente
    10 g Sale
    2 g di Lievito di Birra fresco (o 1.5 g di lievito di birra secco)
    150 gr di passata di pomodoro condita con olio e sale
    6 bocconcini di mozzarella fior di latte Diano Casearia
    q.b di foglie di basilico

PREPARAZIONE

PRIMA IEVITAZIONE

  • Impastate l’acqua e 250g di farina per 2 minuti. Coprite e lasciate riposare per 30 minuti.
  • Questo favorisce il processo di autolisi che darà più elasticità alla pasta.
  • Aggiungete il lievito sciolto in poca di acqua e 50-70g di farina. Quando la farina sarà assorbita aggiungete il sale e la restante farina.
  • Impastate per un 15-20 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e compatto.
  • Mettete a riposare sul tavolo di lavoro coprendo la pasta con la pellicola trasparente in modo che non faccia la crosta. Coprite il tutto con un panno e lasciate lievitare per 2 ore.

SECONDA LIEVITAZIONE

  • Spezzate la pasta in pezzi da 250-300 gr sciacciatele leggeremente e dategli un po’ di nervo ripiegandole più volte su se stesse.
  • Formate delle palle rotonde che metterete a lievitare in un contenitore coperto spolverizzato di farina per 5-6 ore

PREPARAZIONE DELLA PIZZA

  • Pre-riscaldate il forno alla temperatura massima 300°/ 400°, nel frattempo preparare gli ingredienti che serviranno per condire la pizza: condire quindi la passata di pomodoro e spezzettare la mozzarella con le mani in picccoli tocchetti.
  • Quando il forno sarà in temperatura preparate le pizze: schiacciate la pasta lasciando il bordo altro 2 cm circa, potete anche usare le mani con un movimento ad espandere per tirare la pasta. Aggiungete la salsa di pomodoro, la mozarella e una foglia di basilico.
  • Infornate e cuocete per 4-6 minuti circa.

VARIANTI

Cottura Pizza in due tempi con Teglia Perforata

Se non avete un forno a legna o la pietra refrattaria per il forno domestico potete utilizzare questa tecnica che prevede di far cuocere la pasta per un paio di minuti senza condimenti prima della farcitura finale. Questo consente alla pasta di asciugarsi un po in modo che quando successivamente condite la pizza la potete cuocere in pochi minuti evitando che pomodori e formaggio si asciughino troppo.

  • Preriscaldate il forno alla massima temperatura. Stendete la pasta e adagiatela sulla teglia (idealmente una teglia perforata che permette al calore di raggiungere meglio la pasta).
  • Infornate e lasciate cuocere per 2 minuti massimo. Vedrete che la pasta inizierà a formare delle bolle. Non lasciate che le bolle si alzino più di 2-3 cm o che si bruci la superficie.
  • Tirate fuori la teglia, aggiungete i condimenti e infornate di nuovo. Portate la cottura a completamento.
Previous TRADIZIONI DA RISCOPRIRE CON LA BIÈR DE GARDE DI EXTRAOMNES
Next CASARIA – CHEESE IN VENICE, LA TRE GIORNI DEDICATA AL FORMAGGIO