RICCIARELLE AL KAMUT CON POMODORO E PESTO DI RUCOLA


Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Il pesto è una crema versatile che si presta a moltissime varianti a seconda dei vostri gusti: il pesto di zucchine, per un sapore molto delicato o al contrario quello di menta per un gusto più intenso, oppure il classico pesto alla genovese. Quello che vi proponiamo oggi è il pesto di rucola, un condimento molto delicato ma saporito, veloce da preparare e ideale per condire la pasta nella stagione estiva, data la sua freschezza.Con questa crema dal gusto unico potrete realizzare ripieni sfiziosi, ma non solo. Potrete realizzare ottimi primi, usando un tipo di pasta che abbracci la sua cremosa consistenza, ma anche carne e pesce, per dare un tocco raffinato e particolare a ogni vostra portata. Basteranno davvero pochi passaggi per realizzare questo delizioso condimento!
Oggi vi proponiamo il pesto di rucola abbinato alle ricciarelle al kamut; una specialità di pasta ottenuta dalla trafilatura della farina di grano kamut e successiva essiccatura a bassissime temperature. Il grano kamut è un cereale estremamente ricco di proteine, sali minerali (in particolare magnesio, zinco, selenio) e tocoferolo (vitamina E) che richiede tempi di cottura abbastanza brevi (6/8 minuti)

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

360 g di mezze penne al farro
200 g pomodorini
2 mazzetti di rucola
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
sale grosso

PREPARAZIONE

Lavate bene e asciugare la rucola con una centrifuga per insalata.
Tagliare a cubettini il pomodoro e sminuzzare grossolanamente la rucola, togliendo i gambi duri. Nel frattempo far bollire l’acqua per la pasta.

In un mixer iniziate a creare il pesto di rucola aggiungendo qualche grano di sale grosso per far sprigionare il profumo e il succo alla rucola; il sale aiuta anche a mantenere il colore ben verde.
Quando la rucola è ridotta in poltiglia aggiungete olio extravergine d’oliva a filo.
Buttare la pasta e lessarla al dente
In una padella, mettere qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio, che poi toglierete, fate soffriggere e aggiungete i cubetti di pomodoro fresco.
Far cuocere 5 minuti circa, aggiungete la pasta che avrete scolato dall’acqua e saltate con l’aggiunta del pesto di rucola.

Previous VIAGGIO IN TRENTINO ALTO ADIGE: LA PRIMA COLAZIONE
Next FUSILLI DI FARRO E ORTICHE CON BROCCOLETTI E PROSCIUTTO CRUDO

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *